Argentina

Argentina, secondo stato con la maggiore estensione dell’America latina, è una repubblica federale composta da 23 province ed una città stato, Buenos Aires. L’Argentina dopo una profonda crisi nel 2001, ha subito una forte crescita economica e di qualità della vita, ma visto l’alto tasso di inflazione sta attraversando nuovamente una crisi economica come e forse peggiore di quella precedente. Una meta turistica di sicuro valore, con una diversità di paesaggi e luoghi da visitare impareggiabili, dalle pianure della Pampa, alla Patagonia passando per la Terra del Fuoco, per arrivare alle Ande lungo il confine con il Cile e  le piane subtropicali del Gran Chaco a Nord, regalando sempre emozioni ad ogni suo visitatore. 
La moneta in Argentina è il Peso argentino, al cambio 1 Euro = 32,88 peso argentino.
La lingua ufficiale è lo spagnolo, l’Argentina è lo stato di lingua spagnola più esteso al mondo. Visto l’elevato numero di italiani emigrati in Argentina nel corso degli anni, l’italiano è la seconda lingua del paese.
Per visitare l’Argentina basta il passaporto in corso di validità e se il soggiorno non supera i 90 giorni non serve alcun visto. La sola cosa importante da considerare è la valuta massima che si può importare che attualmente è di 10000 dollari per i maggiori di 16 anni e di 5000 dollari per i minori di 16 anni, all’arrivo in aeroporto andrà dichiarata la quantità di valuta in possesso.
Per la vastità del territorio non è possibile fare una media o generalizzare sul clima, ogni provincia ha un clima spesso diverso dall’altro. La parte settentrionale ha estati molto calde e umide e inverni miti con scarsa pioggia, la regione centrale dell’Argentina ha un clima più pazzo, con estati calde e ricchi temporali ed inverni miti, la parte meridionale invece gode di estati fresche e inverni freddi con molta neve.
In Argentina convivono diverse nazionalità, gli italiani sono la colonia più numerosa in Argentina, ma spagnoli, tedeschi e negli ultimi anni siriani e libanesi sono anch’essi in gran numero che danno vita ad un paese ospitale in un mix di culture e religioni in pace tra loro. Tutta questa varietà di culture si ripercuote soprattutto nella cucina argentina, dove la carne è la regina incontrastata abilmente preparata con spezie sempre più presenti nella cucina del paese.
La sicurezza in Argentina è da sempre un punto critico, certo il discorso va valutato zona per zona, sicuramente Buenos Aires può essere considerata la zona dove la microcriminalità è presente e molto attiva, tuttavia conoscere il territorio ed evitare zone poco sicure, come i borghi della città o comunque zone isolate, è la prima forma di sicurezza per un viaggio tranquillo. Evitate gioielli e preziosi ben in vista nelle vostre uscite, eviterete così di venir presi di mira per possibili furti.

Questi sono i numeri utili in caso di emergenza.

  • Commissario del turista: 0800 999-5000 ufficio plurilingue per denunce di vario genere

PRINCIPALI DESTINAZIONI IN ARGENTINA

Buenos Aires

Capitale e principale città dell'Argentina, Buenos Aires sorge sulle sponde del rio de la Plata e del Riachuelo, città ricca di cultura e fascino Buenos Aires è la meta ideale per un viaggio di cultura, e di musica...

Córdoba

Córdoba è la seconda città dell’Argentina per numero di abitanti, meta turistica culturale dal grande fascino, da vedere assolutamente la piazza San Martín, il Blocco Gesuita patrimonio Unesco per un viaggio unico!

Mendoza

Per la sua posizione, Mendoza è il punto di partenza per arrivare a Santiago del Cile, che dista poco più di 350 chilometri, attraverso l'Aconcagua che è la vetta più alta di tutto il continente americano con i suoi 6962 metri.

Rosario

Chiamata anche "La culla della Bandiera" Rosario è una città in cui tradizione e amore per la patria sono fondamentali, come dimostra il Monumento nazionale alla Bandiera omaggio alla bandiera argentina.

Salta

Salta è una piccola cittadina di 400000 abitanti situata nella Valle del Lerma, visitata ogni anno per le sue molteplici bellezze, una su tutte l'imponente Cattedrale in Plaza 9 de Julio, o l'ex municipio El Cabildo.